Verso Euro 2020 Marcello Pelizzari

Svizzera, la vera impresa è andare ai quarti

Considerazioni a margine della qualificazione al prossimo «grande torneo»: l’applauso va commisurato alla reale portata del risultato ottenuto dai rossocrociati

Image

Europeo, ci siamo anche noi. Era ora o, meglio, sai che impresa. Quando ad un cosiddetto «grande torneo» partecipano 24 nazionali sulle 52 totali che prendono parte alle eliminatorie, l’applauso va commisurato alla reale portata del risultato.

Per carità, la Svizzera ha scritto un’altra pagina importante. A suo modo storica. Lo sa bene Vladimir Petkovic: è il primo commissario tecnico della nostra Nazionale ad aver centrato tre qualificazioni consecutive. Bravo.

Eppure, i complimenti finiscono qui. Ne arriveranno di nuovi (e «veri») più avanti, in pieno Euro 2020. A patto che i nostri eroi, per una volta, non crollino sul più bello. Agli ottavi di finale. Ai soliti, tristi e tremendi ottavi di finale, il nostro capolinea da un’eternità. Finiscono qui, proprio così. Il perché è presto detto: basta...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1