In corner Marcello Pelizzari

Svizzera, ma dove finirai a giocare?

La nazionale di Petkovic a meno di terremoti parteciperà ai prossimi Europei itineranti: sale un po’ di rammarico ripensando alla rinuncia a candidare Basilea quale città ospitante da parte della nostra Federazione

Image

Brillante? No. Semmai, in queste qualificazioni la Svizzera si è divertita. Ha scherzato, finendo per complicarsi la vita. E così, se a giugno saranno Europei dobbiamo ringraziare (anche) Irlanda e Danimarca. Entrambe hanno pareggiato in Georgia vanificando i nostri sforzi per mandare tutto all’aria. Basteranno quattro punti fra domani e lunedì. È quasi una notizia, dopo svariate controprestazioni. Perfino una sconfitta a San Gallo e un pari a Gibilterra sarebbero sinonimo di Euro 2020, a patto che i danesi vincano a Dublino.

Diciamolo: soltanto un terremoto costringerebbe i nostri al terzo posto attuale e, quindi, a disputare i playoff il prossimo marzo (quella roba che ci eravamo garantiti tramite la Nations League, ricordate?). Possiamo – finalmente – respirare un po’. E dedicarci a temi...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1