Pensieri dal battellino Bruno Costantini

Tempi confusi

La rubrica di Bruno Costantini

Image

«Pronto? Sono il signore del bunga bunga». Quasi quasi viene voglia di dire per fortuna che Silvio c’è per tener su il morale. Dubito che la penserebbe allo stesso modo Asia se ricevesse una simile telefonata. Ma almeno ci si diverte un po’. Qui sul battellino ci siamo annoiati in questi primi giorni dell’anno. Dopo i numerosi viaggi verso l’altra sponda del lago nel periodo delle feste con smisurato consumo di Barbera fatto col mulo, ci siamo ritrovati sulle piatte acque del Ceresio a discutere delle solite cose: Omicron, le quarantene, l’ex Macello, il sogno della spiaggia a Lugano. Che palle! La mia amica microinfluencer del lago si è persino messa a studiare il filoso Baruch Spinoza per cercare di mettere ordine nei pensieri e capire il senso della libertà come valore collettivo da applicare...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1