Automobilismo Pino Allievi

Tutto il Paese dietro a Max

La rubrica di Pino Allievi

Image

Max Verstappen è bravissimo, ha dominato il GP d’Olanda ed è tornato in testa al Mondiale. Ma l’elemento che ha sorpreso di più della gara di Zandvoort è stato il pubblico. Centodiecimila spettatori in maglietta arancione, con innocui fumogeni arancioni, bandiere arancioni, scarpe arancioni. Un fenomeno da dare in pasto ai sociologhi, perché mai si era assistito a una cosa del genere, non solo per quanto concerne la Formula 1 ma per l’intero panorama dello sport. Tutti per un pilota assurto a emblema di un Paese che in precedenza aveva avuto idoli calcistici come Van Basten, Cruijff e Gullit, ma nessuno che eccellesse in modo così netto in uno sport individuale. Probabilmente, all’origine c’è il fatto che l’Olanda ha un po’ adottato quel bimbone di 17 anni che nel 2015 debuttò in F1 senza avere...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1