L’accordo Gerardo Morina

Un’alleanza trilaterale che parla solo inglese

Il commento di Gerardo Morina

Image

Parlare la medesima lingua, l’inglese, è un qualcosa che va al di là della semplice comprensione reciproca. L’inglese abbatte le distanze e le barriere geografiche, unisce e talvolta rende più potenti. Usando lo stesso «soft power» ci si capisce concettualmente al volo. La lingua di Shakespeare favorisce le amicizie e promuove alleanze tra Stati, fondamentali dal punto di vista strategico. Ne è un esempio la recente nascita di AUKUS ( acronimo per Australia, United Kingdom, United States), un partenariato strategico-militare per la sicurezza dell’Indo-Pacifico.

Così, ora la Guerra fredda si è spostata concretamente in Asia e nasce la NATO del Pacifico. AUKUS viene considerata la più grande «partnership» di difesa nello spazio di decenni e rappresenta la dimostrazione che il mondo geostrategico...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1