L’editoriale Prisca Dindo

Un booster di coraggio sotto l’albero

Leggi l’editoriale di Prisca Dindo

Image

Gesù Bambino ha il morale a terra. Lo scorso Natale, sistemando il vaccino contro il coronavirus sotto l’albero, aveva sperato che tutto sarebbe finito in pochi mesi. Invece quest’anno, per sgattaiolare di nascosto nelle case, dovrà indossare la mascherina e presentare il green pass dopo essersi fatto strofinare il naso con un tampone. Sono passati ormai due anni dall’inizio della pandemia, ma la luce in fondo al tunnel è fioca. Purtroppo la diffusione del coronavirus non si ferma. Non appena le temperature precipitano, ci si rintana e i luoghi chiusi diventano potenti incubatori. Gli specialisti spiegano che la nuova variante Omicron si accavalla sulla Delta e che bisogna correre ai ripari, altrimenti le cure intensive finiscono di nuovo al collasso. La nostra vita è scandita dalle direttive...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1
    Taca la bala

    Gianni, l’amico degli africani

    Gli stratagemmi di Infantino per assicurarsi un numero importante di delegati in vista di una sua rielezione nel Congresso FIFA 2023

  • 2
  • 3
    L’editoriale

    Un problema di modi, metodo e idee

    Dal no al «superamento dei livelli» a scuola all’immobilismo della politica - L’editoriale del vicedirettore Gianni Righinetti

  • 4
    IL COMMENTO

    Lo sguardo che ti inchioda di Czeslawa

    Oggi è il giorno della Memoria – Per Prisca Dindo, le gite scolastiche nei luoghi del Male dovrebbero essere obbligatorie – Ecco il racconto del suo viaggio ad Auschwitz e Birkenau

  • 5
    L’editoriale

    Quei capitomboli verso l’orrore

    Nel Giorno della memoria si moltiplicano le iniziative per non dimenticare - Il rischio, di fronte a così tanti eventi, è l’assuefazione - Ma per evitare gli errori di un tempo dobbiamo imporci di capire (e di soffrire)

  • 1