L’editoriale Paride Pelli

Un esecutivo compatto per il futuro di Lugano

L’editoriale del direttore Paride Pelli sul progetto del Polo sportivo e degli eventi di Lugano

Image

Guardato con occhi imparziali, quello sul PSE somiglia tanto a un referendum sul Municipio di Lugano, che il 28 novembre prossimo si gioca non poco in termini di credibilità, dopo un inizio di legislatura che definire problematico è eufemistico. Dopo essersi confrontato con il ginepraio delle responsabilità per l’abbattimento dell’ex Macello (e conseguente inchiesta) e dopo aver subito una perdita drammatica in termini di visione e leadership con la scomparsa di Marco Borradori, l’Esecutivo oggi vuole procedere compatto come non mai a favore di quello che per la Città è un progetto in discussione da anni e, negli ultimi tempi, considerato vitale. Lo dimostra la presenza, ieri in occasione della conferenza stampa per il «sì» al PSE, di tutti e sette i membri del Municipio, da destra a sinistra,...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1