Il commento Alfonso Tuor

Un fallimento annunciato sugli obiettivi climatici

Il commento di Alfonso Tuor

Image

Quella che doveva essere una conferma della volontà condivisa di tutto il mondo di lottare contro i cambiamenti climatici, ossia la COP26 che si aprirà a Glasgow lunedì prossimo, rischia di rivelarsi una profonda delusione con impegni che non riusciranno nemmeno lontanamente ad avvicinarsi agli obiettivi sottoscritti nella conferenza di Parigi del 2015 che prevedevano di limitare l’aumento della temperatura a meno di 2 gradi centigradi e possibilmente a meno di 1,5 gradi. Il grido di allarme è stato lanciato dalle stesse Nazioni Unite, le quali hanno annunciato che i nuovi obiettivi finora presentati dai diversi Stati sono completamente insufficienti e condurranno ad un aumento di circa un quinto delle emissioni di CO2 entro il 2030. Invece a Parigi si era deciso di ridurle del 45% entro il...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1
    IL COMMENTO

    Lo sguardo che ti inchioda di Czeslawa

    Oggi è il giorno della Memoria – Per Prisca Dindo, le gite scolastiche nei luoghi del Male dovrebbero essere obbligatorie – Ecco il racconto del suo viaggio ad Auschwitz e Birkenau

  • 2
    L’editoriale

    Quei capitomboli verso l’orrore

    Nel Giorno della memoria si moltiplicano le iniziative per non dimenticare - Il rischio, di fronte a così tanti eventi, è l’assuefazione - Ma per evitare gli errori di un tempo dobbiamo imporci di capire (e di soffrire)

  • 3
    Partygate

    Il senso di Johnson per la sbronza

    Da Downing Street a Boozing Street, passando per Clowning Street, la parabola discendente di «BoJo» continua – Leggi il commento di Antonio Caprarica

  • 4
  • 5
  • 1