Situazioni, momenti, figure Salvatore Maria Fares

Un mecenate radiofonico

La rubrica di Salvatore Maria Fares

Image

Non sono Neruda ma confesso che anch’io ho vissuto, incontrando personaggi e personalità. Sono passati diversi lustri da quando un signore dietro un vetro di regia, in un edificio storico a Besso, la nostra Radio, dopo il mio primo programma decretò un destino professionale. Era Eros Bellinelli, che viene ricordato con una pubblicazione curata dai figli: «Oltre confini e frontiere». Era stato Jacky Marti a propormi quel labirinto da cui era difficile uscire. Uscivi solo per incontrare, conoscere, studiare e intervistare. Si era giovani e studenti, anche con qualche ambizione narcisistica ma con l’impeto di far conoscere ciò che credevamo essere importante e determinante per la vita sociale. A vigilare c’era un direttore inavvicinabile, Stelio Molo, e sotto di lui una rosa di caratteri e inclinazioni...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1