Legge COVID Giovanni Galli

Un voto di fiducia per una linea ragionevole

Leggi il commento di Giovanni Galli

Image

Più che un voto sulla Legge COVID era considerato un referendum sulla gestione della crisi pandemica. Dalle urne è uscito un attestato di fiducia alla linea sin qui seguita da Governo e Parlamento, corroborato da un’elevata partecipazione, una delle più alte in assoluto mai registrate a livello nazionale da quando esiste il suffragio femminile. Un risultato non scontato nella sua ampiezza, anche perché stavolta, ad essere messo in discussione era soprattutto il certificato COVID, che ha funto da punto di appoggio per portare il confronto sul piano dei principi, creando una forte polarizzazione. Dietro al sostegno al «pass» non c’è solo il riconoscimento dell’adeguatezza di questa soluzione per mantenere certe libertà (dall’andare al ristorante al seguire un grande evento) e soprattutto evitare...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1