Contromano Pino Allievi

Verstappen e Hamilton, ora la rivalità è senza sconti

Le leggende sono nate da confronti aspri infarciti da colpi proibiti - Per nove gare i due piloti si erano studiati, a Silverstone è cambiato qualcosa

Image

E adesso ci siamo proprio. Serviva il fattaccio per suggellare una rivalità che sinora era rimasta in superficie, mascherata da gentili e prudenti frasi di circostanza. Invece da domenica Max Verstappen e Lewis Hamilton diventano ciò che in anni andati sono stati Prost e Senna, Piquet e Mansell o ancora, spaziando altrove, Coppi e Bartali, Kubler e Koblet, Maradona e Pelè, Federer e Nadal. Le grandi rivalità rappresentano il sale dello sport, le leggende sono nate da confronti aspri infarciti da colpi proibiti e di atti rimuginati tra allenamenti e notti insonni, nei quali la psiche gioca un ruolo parallelo al talento. Per nove gare Verstappen e Hamilton si erano studiati, con l’olandese vincitore di cinque gare contro le tre del britannico, complice una Red Bull-Honda superiore alla Mercedes....

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1