Dopo le elezioni Gianni Righinetti

Vincitori, sconfitti, umori e immagini

L’editoriale di Gianni Righinetti

Image

Il Ticino si è lasciato alle spalle una domenica dalle sensazioni forti, una tornata elettorale rivoluzionaria con la storica uscita di scena in contemporanea dal Consiglio degli Stati delle forze di centro, il PLR e il PPD. Tante sono state le immagini di giubilo dei vincitori e quelle che hanno immortalato lo sconforto e l’incredulità dei battuti per quel destino beffardo che ti lascia attonito quando una vittoria sfugge per un pugno di voti. Sul volto di Filippo Lombardi si è letta la profonda delusione per una sconfitta non attesa, dopo che al primo turno si era guadagnato la pole position. Il verdetto popolare nei suoi confronti è stato punitivo per soli 45 voti, una situazione che Lombardi ha saputo gestire con quella signorilità che ha fatto di lui il politico ticinese più in vista,...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1