il commento Giovanni Barone Adesi

Virus e virate

Il commento di Giovanni Barone Adesi, professore all’Università della Svizzera italiana

Image

La stagione del carnevale ha coinciso nell’infausto 2020 con la diffusione in Occidente del coronavirus, originario dell’Asia, come tutte le epidemie di rango. Al suo arrivo in Italia, legioni di sedicenti salvatori della patria hanno dichiarato lo stato di emergenza, invocando la chiusura delle frontiere e i pieni poteri per se stessi. Dalla parte opposta dello schieramento politico la risposta è stata quella di negare misure di contenimento dettate dal buon senso. Un’epidemia è sempre un’occasione ghiotta per i politici alla ricerca di visibilità, o peggio.

L’allarme epidemico ha stuzzicato la naturale emotività del popolo italiano, creando un’ondata di panico come non si osservava dalla prima Guerra del Golfo, quando si paventava l’invasione irachena del Mezzogiorno d’Italia.

Alcuni miei...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Commenti
  • 1