La Prato Leventina d’antan negli scatti di casa Vicari

CorrierePiù

Le antiche immagini inedite raccolte dalla figlia di Vincenzo Vicari, uno dei maggiori fotografi ticinesi

La Prato Leventina d’antan negli scatti di casa Vicari
Un picnic nei campi a Prato, foto scattata con ogni probabilità nel 1941 da Nini Danzi in Vicari, la mamma di Maura Campello- Vicari.

La Prato Leventina d’antan negli scatti di casa Vicari

Un picnic nei campi a Prato, foto scattata con ogni probabilità nel 1941 da Nini Danzi in Vicari, la mamma di Maura Campello- Vicari.

Il bianco e nero delle foto a volte racconta meglio del colore l’incanto di un mondo perduto (che poi del tutto perduto non è). È il caso delle fotografie di Prato Leventina raccolte da Maura Campello-Vicari, figlia di uno dei maggiori fotografi ticinesi, Vincenzo Vicari. Scatti che offrono uno spaccato vivido e intimo del villaggio di valle a partire dagli inizi del Novecento. Un racconto per immagini della vita quotidiana dei montanari semplici, ma anche di quelli celebri come Giorgio Orelli o Michela Figini.

Quando si aprono dei cassetti pieni di fotografie arriva un momento in cui si desidera mettere ordine, archiviare con criterio, dare un senso compiuto ai fotogrammi sparsi, creare dai singoli scatti un mosaico coerente. Esperienza che Maura Campello-Vicari ha già vissuto qualche anno...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Corriere Più
  • 1
  • 1