Non siamo mica scemi

Pensieri dal battellino

La rubrica di Bruno Costantini

Non siamo mica scemi

Non siamo mica scemi

Una settimana fa qui alla foce ci eravamo attrezzati per assistere all’assemblea organizzata dagli autogestiti. Nascosta per sicurezza la sua bici elettrica rosa sul battellino, che è ormeggiato proprio accanto ai natanti della Polizia, dei Pompieri, della Salvataggio e della Croce Verde, Asia aveva preparato uno striscione con scritto: «Ribelliamoci!!!!», con quattro punti esclamativi perché così ci si ribella con maggiore convinzione e vigore. Non ho capito se l’invito, copiato dai titoli che faceva il Nano sul Mattino, fosse uno sprone libertario ai «molinari» a ribellarsi contro il Municipio e le autorità in genere o se fosse un appello ai cittadini onesti (che lavorano tutto il giorno, pagano le tasse, rispettano le leggi, vanno a messa eccetera eccetera) a schierarsi con la maggioranza...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Corriere Più
  • 1
  • 1