Al galoppo a briglia sciolta con i Terry Blue

La recensione

Il collettivo guidato dal mendrisiense Leo Pusterla pubblica «Only to Be There» – Un disco complesso, audace, dannatamente lungo (ventotto canzoni per un totale di un’ora e 48 minuti) ma tutt’altro che noioso sia per l’ampia libertà compositiva che lo percorre, sia per le sue graffianti e originali sonorità

Al galoppo a briglia sciolta con i Terry Blue
Terry Blue, in origine il «nom de plume» del mendrisiense Leo Pusterla, ora dà il nome ad un collettivo musicale.

Al galoppo a briglia sciolta con i Terry Blue

Terry Blue, in origine il «nom de plume» del mendrisiense Leo Pusterla, ora dà il nome ad un collettivo musicale.

Il nuovo disco del collettivo Terry Blue, progetto nato dalla naturale e organica evoluzione di quello solista del ticinese Leo Pusterla, è un lavoro complesso e intricato, difficile da descrivere in maniera esaustiva nel breve spazio che ci è concesso. Lo stesso cantautore, all’uscita dell’album martedì 6 aprile, sui suoi canali social ha definito «cavalli» tutti quelli che si sarebbero avventurati nell’ascolto del lavoro nella sua interezza, con le 28 canzoni che lo compongono, equamente distribuite in due volumi. Di queste, a onor del vero otto erano già edite, pubblicate tra gennaio e novembre 2019 a scadenza regolare, alle quali è però poi seguito un silenzio durato 12 mesi, interrotto il novembre scorso con l’arrivo di Safe And Clean, nono e ultimo singolo prima della pubblicazione del...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cultura & Società
  • 1
  • 1