Alberto Nessi: «A scacciare l’ombra del falco mi aiuta la voglia di conoscenza»

L’intervista

Incontro con il poeta e narratore ticinese in occasione del suo ottantesimo compleanno

Alberto Nessi: «A scacciare l’ombra del falco mi aiuta la voglia di conoscenza»
Alberto Nessi ha vinto nel 2016 il prestigioso Gran Premio svizzero di Letteratura.

Alberto Nessi: «A scacciare l’ombra del falco mi aiuta la voglia di conoscenza»

Alberto Nessi ha vinto nel 2016 il prestigioso Gran Premio svizzero di Letteratura.

Per Alberto Nessi oggi è un giorno molto particolare. Lo scrittore, poeta e narratore da tempo importante punto di riferimento culturale e intellettuale del nostro Paese taglia infatti in questo 19 novembre il traguardo degli ottant’anni . Un anniversario rotondo che, formulandogli i nostri più sinceri auguri, abbiamo voluto celebrare anche rivolgendogli qualche domanda su questo incerto presente.

Carissimo Alberto, innanzi tutto gli auguri del Corriere del Ticino e i miei personali omaggi per questo compleanno speciale anche se probabilmente non si sarebbe mai immaginato di compiere ottant’anni in un momento così strano e complicato. Mi sbaglio?

«Il momento che viviamo è strano e complicato per tutti. Ma a ciò si aggiunge, per me e per i miei coetanei, l’età di chi va in letargo, come è stato...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cultura & Società
  • 1
  • 2

    Nelle quadrerie dei Riva

    Arte

    La Pinacoteca Züst di Rancate ospita una mostra originale che, anche grazie ad un innovativo allestimento, getta uno sguardo inedito sul collezionismo privato nella Lugano dei secoli dell’Ancien Régime e, poi, dell’ Ottocento
    Partendo dal caso emblematico di uno dei più antichi e influenti casati della regione e dai tesori delle sue patrizie dimore

  • 3

    I sogni e le illusioni di Youri, ultimo abitante della Cité Gagarine

    castellinaria

    l film francese diretto dagli esordienti Fanny Liatard e Jérémy Trouilh e ambientato nella città satellite dell’ex «cintura rossa parigina» è visibile sul sito del festival a conclusione di una rassegna, vinta dal film d’animazione «I racconti di Parvana» e confermatasi di eccellente livello

  • 4

    Castelli di Bellinzona: attrazione mondiale

    L’anniversario

    Nel weekend porte aperte alle tre roccaforti per celebrare i 20 anni dall’iscrizione fra i Patrimoni mondiali dell’UNESCO – È l’occasione per (ri)scoprire la loro storia e le loro peculiarità

  • 5
  • 1
  • 1