Aretha Franklin entra nella Hall of Fame delle donne

Riconoscimento

La regina del soul morta nel 2018 è stata riconosciuta tra le donne che si sono distinte maggiormente negli Stati Uniti

 Aretha Franklin entra nella Hall of Fame delle donne
©YouTube

Aretha Franklin entra nella Hall of Fame delle donne

©YouTube

Aretha Franklin entra nella National Women’s Hall of Fame. La regina del soul morta nel 2018 è stata riconosciuta infatti tra le donne che si sono distinte maggiormente negli Stati Uniti.

Con lei anche la scrittrice premio Nobel Toni Morrison, morta l’anno scorso, l’attivista del clima Barbara Hillary, scomparsa nel 2019, la rivoluzionaria nel campo della ricerca medica Henrietta Lacks, morta nel 1951, l’attivista Barbara Rose Johns Powell, morta nel 1991, e l’attivista dei diritti civili Mary Church Terrell, morta nel 1954.

Si tratta tutte di donne di colore e che sono decedute prima che l’organizzazione fosse creata o prima che potessero essere designate. La National Women’s Hall of Fame, creata nel 1969, terrà una cerimonia virtuale il prossimo 10 dicembre. Di solito, in uno scenario senza la pandemia, le cerimonie di induzione si tengono ogni primavera di un anno dispari ed in occasione del Women’s History Month

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cultura & Società
  • 1

    Nelle quadrerie dei Riva

    Arte

    La Pinacoteca Züst di Rancate ospita una mostra originale che, anche grazie ad un innovativo allestimento, getta uno sguardo inedito sul collezionismo privato nella Lugano dei secoli dell’Ancien Régime e, poi, dell’ Ottocento
    Partendo dal caso emblematico di uno dei più antichi e influenti casati della regione e dai tesori delle sue patrizie dimore

  • 2

    I sogni e le illusioni di Youri, ultimo abitante della Cité Gagarine

    castellinaria

    l film francese diretto dagli esordienti Fanny Liatard e Jérémy Trouilh e ambientato nella città satellite dell’ex «cintura rossa parigina» è visibile sul sito del festival a conclusione di una rassegna, vinta dal film d’animazione «I racconti di Parvana» e confermatasi di eccellente livello

  • 3

    Castelli di Bellinzona: attrazione mondiale

    L’anniversario

    Nel weekend porte aperte alle tre roccaforti per celebrare i 20 anni dall’iscrizione fra i Patrimoni mondiali dell’UNESCO – È l’occasione per (ri)scoprire la loro storia e le loro peculiarità

  • 4
  • 5

    Le battaglie di Milesbo tra libertà e nuova laicità

    Storia

    La personalità indomita, il pensiero filosofico e le campagne ideologiche e intellettuali di Emilio Bossi a cento anni dalla morte e centocinquanta dalla nascita di un pugnace e sanguigno protagonista delle vicende civili, politiche e istituzionali ticinesi a cavallo tra Otto e Novecento

  • 1
  • 1