Concerti

«Bach si presta al gioco della trasposizione»

Il violoncellista Jean-Guihen Queyras martedì al LAC col pianista Alexandre Tharaud

 «Bach si presta al gioco della trasposizione»
Jean-Guihen Queyras. (Foto Marco Borggreve)

«Bach si presta al gioco della trasposizione»

Jean-Guihen Queyras. (Foto Marco Borggreve)

Pianoforte e violoncello attraverso i secoli, questo potrebbe essere il titolo del recital che – martedì prossimo 19 marzo al LAC – vedrà impegnato uno dei più affermati duo cameristici. Da un lato il pianista Alexandre Tharaud – talento sui generis nonché solista di spicco – dall’altro il violoncellista Jean-Guihen Queyras, uniti in un programma che va dal Settecento di Bach al...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Cultura & Società
  • 1