Bugo e l’ex manager su Morgan: «Non sta bene, parlava di ricatti»

Sanremo 2020

Ogni edizione del Festival che si rispetti deve avere anche la sua polemica - Questa ha visto finire una collaborazione artistica e la conseguente eliminazione del duo dalla gara - IL VIDEO

Bugo e l’ex manager su Morgan: «Non sta bene, parlava di ricatti»
© CDT/Mattia Sacchi

Bugo e l’ex manager su Morgan: «Non sta bene, parlava di ricatti»

© CDT/Mattia Sacchi

Dopo lo «spettacolo» di ieri sera - quando durante l’esecuzione della loro canzone Morgan ne ha modificato il testo portando Bugo a lasciare il palco - e le polemiche che ne sono seguite, a parlare è ora Bugo.

Invece del testo originale, riferendosi a Bugatti, l’ex Bluvertigo ha cantato: «Le brutte intenzioni, la maleducazione la tua brutta figura di ieri sera, la tua ingratitudine, la tua arroganza, fai ciò che vuoi mettendo i piedi in testa. Certo il disordine è una forma d’arte, ma tu sai solo coltivare invidia, ringrazia il cielo che sei su questo palco, rispetta chi ti ci ha portato dentro. Questo sono io». La libera interpretazione di Morgan, oltre ad essere contro le regole, ha portato all’uscita di scena del collega e alla conseguente eliminazione del duo dalla manifestazione canora.

Dopo le parole, non certo lusinghiere verso Bugo, pronunciare in un’intervista uscita stamattina da Morgan, è ora la volta del rappresentante meno noto al grande pubblico prendere la parola.

© CDT/Mattia Sacchi
© CDT/Mattia Sacchi

Soave: «Morgan non sta bene»

In una conferenza stampa attualmente in corso a Sanremo, il primo a parlare accanto a Cristian Bugatti, in arte Bugo, è Valerio Soave, storico manager Morgan e Bluvertigo.

«Morgan è una persona piena di paranoie - ha sostenuto il suo ex manager - , io stesso sono stato tradito da lui tante volte anche nelle piccole cose, anche quando lo volevo aiutare». «L’ho voluto portare a Sanremo assieme a Bugo perché il pezzo era fantastico e lui avrebbe portato notorietà», continua ancora Soave, «lui però non ha scritto una nota né una parola della canzone». E il manager continua senza risparmiare Morgan: «È stato giusto squalificarli, ma non credo Morgan lo abbia fatto apposta: è un delirio, vede una realtà che non esiste e parte da basi sbagliate che lui crea nella sua testa. Voleva preparare gli arrangiamenti per le cover e ha presentato 21 basi, ma erano tutte insuonabili».

Secondo Soave, Morgan si sarebbe inoltre lamentato anche con chi gli ha assegnato l’alloggio, con il management, con lo staff e avrebbe chiesto 55 mila euro di rimborsi o non avrebbe partecipato a Sanremo. «Morgan è una persona che non sta bene», ha poi concluso Soave sostenendo che il musicista fosse «sbottato» quando gli è stato fatto notare che le richieste somigliavano di più a un ricatto.

Loading the player...

Bugo: «Secondo ve ero felice di com’è andata?»

«La cosa più assurda è che devo giustificare la mia buona fede nei confronti di Morgan», commenta poi Bugo prendendo la parola. «Quando nelle prime interviste ho detto che per me questo con Morgan era il festival dell’amicizia era vero» (vedi video).

Loading the player...
©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cultura & Società
  • 1
  • 1