Chiara Bellosi e Sally Potter, drammi di famiglia a Berlino

Berlinale 2020

Reazioni diverse al festival tedesco per i film «Palazzo di giustizia», coproduzione ticinese, e «The Roads Not Taken» melodramma psicologico di Sally Potter con un non sempre convincente Javier Bardem

 Chiara Bellosi e Sally Potter, drammi di famiglia a Berlino
Un momento del film di Chiara Bellosi interamente girato all’interno del tribunale di una grande città italiana.

Chiara Bellosi e Sally Potter, drammi di famiglia a Berlino

Un momento del film di Chiara Bellosi interamente girato all’interno del tribunale di una grande città italiana.

La fruttuosa collaborazione tra Italia e Svizzera all’interno della Berlinale colpisce ancora: mentre nel concorso principale stampa e pubblico hanno apprezzato Favolacce dei fratelli D’Innocenzo, nella sezione Generation, dedicata agli spettatori più giovani, è stato accolto positivamente Palazzo di giustizia, presentato nel programma per un pubblico dai 14 anni in su.

Si tratta dell’esordio nel lungometraggio della regista milanese Chiara Bellosi, co-prodotto dalla RSI e da Cinédokké, con il contributo dell’Ufficio Federale della Cultura, ed è interamente ambientato nel luogo del titolo: lì si incontrano la piccola Luce (Bianca Leonardi) e la più cresciuta Domenica (Sara Short), unite dal fatto che i loro padri siano entrambi nell’aula di tribunale, seppure su fronti opposti, per un caso...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cultura & Società
  • 1
  • 1