«Cosa avremmo fatto durante il lockdown senza la musica?»

L’intervista

Bastian Baker si racconta al Corriere del Ticino: dall’esperienza con il Circo Knie al suo ultimo album, «Stories of the XXI», scritto prima e durante la pandemia

«Cosa avremmo fatto durante il lockdown senza la musica?»
© KNIE

«Cosa avremmo fatto durante il lockdown senza la musica?»

© KNIE

Personalità del pop rossocrociato, conosciuto anche a livello internazionale, a dispetto della crisi ha appena lanciato Stories of the XXI. Parliamo di Bastian Baker, che ha confidato tutti i retroscena del disco ai nostri microfoni. Dalla gestazione di due anni agli stili che lo compongono, passando per l’esperienza circense.

Partiamo dal titolo dell’album: come è caduta la scelta su Stories of the XXI?«Ogni volta che devo trovare il titolo giusto per un album penso alle canzoni che vi sono contenute. Qual è la parola o la frase che può collegare tutti i brani? Beh, in questo caso racconto le storie di un’epoca, parlo delle relazioni, del mondo che viviamo, sia dal mio punto di vista sia da un punto di vista esterno. Mi piace molto ascoltare le storie di amici e conoscenti. Associandole alle...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cultura & Società
  • 1
  • 1