Diodato trionfa a Sanremo

sanremo 2020

Il cantautore pugliese, con la sua «Fai rumore», si impone nel finale su Francesco Gabbani e i Pinguini Tattici Nucleari - A lui anche i due Premi della Critica

Diodato trionfa a Sanremo
© EPA

Diodato trionfa a Sanremo

© EPA

Ogni tanto i pronostici della vigilia si avverano. E così Diodato (Antonio Diodato all’anagrafe) si è imposto nella 70. edizione del Festival di Sanremo battendo nella finale a tre Francesco Gabbani, con «Viceversa», e la rivelazione Pinguini Tattici Nucleari con «Ringo Starr».

© Instagram
© Instagram

Quello di Diodato è stato anche un en plein essendosi aggiudicato anche i due Premi della Critica, assegnati dalla Sala stampa dell’Ariston e dalle Radio-Tv.

Gli altri premi del 70. Festival di Sanremo sono andati a Rancore (miglior testo), Tosca (miglior composizione musicale) e Francesco Gabbani (Premio TIM Music per il miglior responso in Rete).

Le prime parole: «Dedico il premio alla mia città, Taranto»

«Ci sto capendo veramente poco. E' una sensazione stranissima. Sono sconvolto». Sono le prime parole di Diodato, dopo la vittoria del Festival di Sanremo. «Fin dal primo giorno mi sono sentito accolto da calore che non mi aspettavo. Ricevere tutti questi premi è una cosa molto inaspettata. Mi riempie di gioia». «Dedico il premio alla mia città, Taranto, in cui bisogna fare rumore, per tutti coloro che lottano ogni giorno in una situazione insostenibile».

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Cultura & Società
  • 1

    Il Locarno Film Festival torna nelle sale

    Rassegne

    Nel corso della sua Assemblea generale ordinaria il Locarno Film Festival ha iniziato a svelare i contorni dell’edizione 2020 della rassegna che prevede anche numerose proiezioni al Gran Rex, al PalaCinema 1 e al PalaVideo di Muralto di pellicole delle varie sezioni - Tra le quali anche l’inedita «Secret Screening», una selezione di dieci film a sorpresa scelti dalla direttrice artistica Lili Hinstin

  • 2
  • 3
  • 4

    Lo strano confessionale di un Belzebù da strapazzo

    Letteratura

    Nel romanzo «Quel dolce nome» del comasco Mario Schiani un misterioso personaggio da tutti odiato e deprecato si trasforma in un confidente al quale, sicuri di non temere il giudizio, affidare i pensieri più intimi e nascosti

  • 5
  • 1
  • 1