«Dopo l’Oscar ho dovuto ritrovare me stessa»

LOCARNO 72

L’attrice americana Hilary Swank, insignita del Leopard Club Award, racconta il suo percorso artistico

«Dopo l’Oscar ho dovuto ritrovare me stessa»
Hilary Swank ha ricevuto il Leopard Club Award. (Foto Keystone)

«Dopo l’Oscar ho dovuto ritrovare me stessa»

Hilary Swank ha ricevuto il Leopard Club Award. (Foto Keystone)

«Dopo l’Oscar ho dovuto ritrovare me stessa»

«Dopo l’Oscar ho dovuto ritrovare me stessa»

LOCARNO - C'era una volta una ragazza che a trentaun anni si era messa in testa di diventare un pugile. Gliele suonavano di santa ragione ma lei ogni volta si rialzava e colpiva forte, sempre più forte fino a esser pronta per il titolo di campione del mondo. Il resto (ahimè) triste della storia, tutti quelli che hanno visto Million Dollar Baby, lo conoscono e le analogie con la sua interprete sullo schermo, per fortuna, finiscono qui. Ma gli inizi della carriera di Hilary Swank hanno molto in comune con quella di Maggie Fitzgerald.

Anche lei ha dovuto lottare con determinazione e coraggio contro molti ostacoli: origini oscure, un'infanzia vissuta in un parco per roulotte, difficoltà economiche, e la bruciante delusione, quando era ormai avviata alla carriera di attrice di vedere la sua parte...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Cultura & Società
  • 1
  • 1