È primavera con Alda Merini

ricorrenze

Nella «Giornata mondiale della poesia» si ricorda la grande poetessa italiana nata esattamente novant’anni fa, il 21 marzo 1931 - Un anniversario celebrato con la riapertura (virtuale) dello spazio a lei dedicato sui Navigli a Milano e con una serie di maratone poetiche online

È primavera con Alda Merini
© Wikipedia

È primavera con Alda Merini

© Wikipedia

Imprevedibile, intensa, erotica e mistica nel suo alternare lucidità e follia. La voce di Alda Merini, la grande poetessa del Vuoto d’amore e de L’altra verità, ha una potenza che si rinnova anche a 90 anni dalla sua nascita.

«Sono nata il ventuno a primavera/ma non sapevo che nascere folle,/aprire le zolle/potesse scatenar tempesta» aveva scritto ricordando la sua nascita, il 21 marzo del 1931 a Milano. E in quel 21 a primavera si celebrano dal 1999 i poeti con «La Giornata Mondiale della Poesia» dell’UNESCO. Una ricorrenza che, al tempo della pandemia, rende omaggio alla poetessa, a 90 anni dalla sua nascita, riaprendo virtualmente, con una nuova gestione, «Casa delle Arti- Spazio Alda Merini» a Milano che le ha dedicato il ponte sui Navigli. I suoi versi risuoneranno domani nel video,...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cultura & Società
  • 1
  • 1