Edgarda Ferri: «Per le donne imperfette il prezzo da pagare è la violenza»

L’intervista

Nell’ultimo libro dell’autrice italiana una rassegna di personaggi femminili anomali che hanno fatto la storia

Edgarda Ferri: «Per le donne imperfette il prezzo da pagare è la violenza»
Un’immagine dal film «Girl» di Lukas Dhont (2018) che racconta la storia di un ragazzo che si evira per diventare donna e trasformarsi in ballerina. © DCM Film Distribution

Edgarda Ferri: «Per le donne imperfette il prezzo da pagare è la violenza»

Un’immagine dal film «Girl» di Lukas Dhont (2018) che racconta la storia di un ragazzo che si evira per diventare donna e trasformarsi in ballerina. © DCM Film Distribution

C’è la Madonna brutta e c’è Conchita Würst, c’è la regina con un occhio solo e la pittrice che affronta il suo stupratore in un processo del Seicento, spuntandola. Una rassegna di donne anomale, bizzarre, forti e fuori dai ranghi anima l’ultimo libro di Edgarda Ferri. L’abbiamo intervistata.

Edgarda Ferri, partiamo dalla Madonna brutta.

«È la madonna del Santuario di Montevergine...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cultura & Società
  • 1
  • 1