«Effimeri cercatori di senso»

il dibattito

A colloquio con David Quammen e Telmo Pievani, protagonisti domani, in streaming, del secondo incontro della rassegna - «Arti Liberali» promossa dal LAC di Lugano, incentrato sul rapporto tra l’ambiente naturale e l’evoluzione di un essere cosciente come l’uomo

«Effimeri cercatori di senso»
Lo scrittore e divulgatore scientifico David Quammen (a sinistra) autore del bestseller «Spillover» e il filosofo ed evoluzionista italiano Telmo Pievani

«Effimeri cercatori di senso»

Lo scrittore e divulgatore scientifico David Quammen (a sinistra) autore del bestseller «Spillover» e il filosofo ed evoluzionista italiano Telmo Pievani

David Quammen, scrittore e divulgatore scientifico americano autore del celebre saggio Spillover che ha «previsto» la COVID-19 e Telmo Pievani, rinomato filosofo ed evoluzionista autore del romanzo-saggio Finitudini, saranno protagonisti domani di un dibattito organizzato in streaming dal LAC di Lugano (vedi box a lato). Il tema è la natura e i suoi rapporti con gli uomini - definiti da Lucrezio «effimeri cercatori di senso» - sempre e comunque dediti alla trasformazione dell’ambiente in cui vivono che, spesso e volentieri, alterano e sfruttano. A loro abbiamo chiesto: l’equilibrio tra il ricevere e il restituire alla natura è stato rotto? Dove ci troviamo, oggi? Che cosa possiamo fare?

La finitudine dell’uomo

«Nel mio libro più recente, Finitudine, scritto durante il primo lockdown, ho immaginato...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cultura & Società
  • 1
  • 2

    Nelle quadrerie dei Riva

    Arte

    La Pinacoteca Züst di Rancate ospita una mostra originale che, anche grazie ad un innovativo allestimento, getta uno sguardo inedito sul collezionismo privato nella Lugano dei secoli dell’Ancien Régime e, poi, dell’ Ottocento
    Partendo dal caso emblematico di uno dei più antichi e influenti casati della regione e dai tesori delle sue patrizie dimore

  • 3

    I sogni e le illusioni di Youri, ultimo abitante della Cité Gagarine

    castellinaria

    l film francese diretto dagli esordienti Fanny Liatard e Jérémy Trouilh e ambientato nella città satellite dell’ex «cintura rossa parigina» è visibile sul sito del festival a conclusione di una rassegna, vinta dal film d’animazione «I racconti di Parvana» e confermatasi di eccellente livello

  • 4

    Castelli di Bellinzona: attrazione mondiale

    L’anniversario

    Nel weekend porte aperte alle tre roccaforti per celebrare i 20 anni dall’iscrizione fra i Patrimoni mondiali dell’UNESCO – È l’occasione per (ri)scoprire la loro storia e le loro peculiarità

  • 5
  • 1
  • 1