Fuochi d’artificio conclusivi con Patent Ochsner e Stefan Eicher

Moon & Stars

Emozioni e pubblico delle grandi occasioni per il concerto che ha messo la parola fine alla rassegna locarnese che va in archivio con un bilancio di 60.000 spettatori paganti

 Fuochi d’artificio conclusivi con Patent Ochsner e Stefan Eicher

Fuochi d’artificio conclusivi con Patent Ochsner e Stefan Eicher

«È la serata per la quale abbiamo avuto la maggior richiesta di biglietti», ci confidava nel pomeriggio di domenica uno dei responsabili di Moon & Stars parlando dell’imminente show dei bernesi Patent Ochsner e Stefan Eicher. Sorprendente? Sì e no. Perché se da noi i loro nomi non sono così altisonanti - specie al confronto di molte altre «stelle» della rassegna - oltre san Gottardo si tratta di due realtà musicali di grande successo: i Patent Ochsner su scala prettamente nazionale, Eicher invece addirittura in un ambito più ampio: i successi da lui collezionati negli ultimi trent’anni in Francia e in Germania, ne fanno infatti forse il cantante elvetico più famoso su scala continentale. Ovvio quindi che questa loro accoppiata destasse interesse e curiosità. E così è stato.

Loading the player...
Stefan Eicher e Patent Ochsner in «Rosemarie und I»

Il variopinto e ricco ensemble capitanato dall’istrionico e chiacchierone Büne Huber , che a lungamente dialogato con la platea, rievocando anche i suoi storici legami con Locarno, dai ricordi del Grand Hotel («Qualcuno di voi ha per caso la chiave, che mi piacerebbe tornarci e rievocare le magiche atmosfere cinematografiche tra Fellini e altri grandi del cinema», ha chiesto ad un certo punto al pubblico) a quando si esibì in piazza Grande assieme al compianto Johnny Clegg, ha gestito la parte iniziale e finale dello show con il suo energico mix sonoro di rock, folk e musica etnica. Eicher, con i Patent quale backing band, ha invece gestito la parte centrale, passando in rassegna per oltre mezz’ora alcuni dei suoi grandi successi - per lo più in francese. Il risultato è stato uno show intenso, variegato e di grande impatto che ha fatto cantare e applaudire il pubblico per quasi due ore. E che ha chiuso in maniera ottimale un Moon & Stars davvero all’altezza delle aspettative e che, stando al comunicato finale degli organizzatori, ha radunato in piazza Grande dall'11 al 21 luglio 2019 ben 60.000 spettatori facendo anche stabilire un nuovo record di presenze (stimate in oltre 130.000 unità) nella Food & Music Street, l'attraente programma di accompagnamento del festival con concerti gratuiti, food truck ed altre attrazioni.

Loading the player...
Patent Ochsber e Stefan Eicher in «Combien le temps»
©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cultura & Società
  • 1
  • 1