Giovanni Vernia annulla, ma ci sarà Raul Cremona

lugano

Il comico si esibirà alle Terrazze Foce con un viaggio surreale nella sua memoria artistica

 Giovanni Vernia annulla, ma ci sarà Raul Cremona

Giovanni Vernia annulla, ma ci sarà Raul Cremona

Per sopraggiunti e improvvisi motivi di salute l'artista Giovanni Vernia è costretto a cancellare la data a Lugano del 1. agosto nell’ambito del Long Lake Festival. Una situazione evidentemente slegata dalla volontà del promoter, dell'agenzia e dell'artista stesso.

Al suo posto, sempre sabato 1. agosto alle Terrazze Foce (ore 21:30), si esibirà un altro volto noto della risata italiana: Raul Cremona.

Raul Cremona propone un viaggio surreale nella sua lunghissima memoria artistica, attraverso i suoi personaggi più celebri: Jacopo Ortis, dall'eloquio comicamente gassmaniano; Silvano il mago di Milano, immagine distorta del più grande prestigiatore italiano; l'intollerante e milanesissimo Omen. Nel corso dello spettacolo Raul Cremona, con disincanto e un pizzico di nostalgia, ci regala un giro in giostra, vorticoso e poetico, riconfermandosi quel cantastorie che, con grande originalità, si serve della magia come arte della narrazione.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cultura & Società
  • 1

    Le due anime di Vincenzo Vela

    Esposizione

    Apre domenica al museo di Ligornetto la grande mostra «Poesia del reale», realizzata in occasione del bicentenario della nascita dello scultore ticinese - LE FOTO

  • 2
  • 3

    Federico Fellini, artigiano della fantasia

    La riflessione

    Nel centenario della nascita del grande regista, il ricordo di un maestro che ci ha trasmesso l’idea che il cinema e l’arte possono condurci a una immaginazione più profonda e che l’essere poetici è un dovere che abbiamo verso gli altri ma soprattutto verso noi stessi

  • 4

    Morto il fotografo Frank Horvat

    lutto

    Il reporter è deceduto all’età di 92 anni - Durante l’adolescenza si trasferì con i genitori a Lugano per sfuggire al fascismo

  • 5

    Sfregiate 70 opere nei musei di Berlino

    germania

    Sono stati colpiti il museo di Pergamo, l’Alte Nationalgalerie e il Neues Meseum - Sospettato è un 39.enne che ha definito uno dei centri il «Trono di Satana» sede di «satanisti e dei criminali del coronavirus»

  • 1
  • 1