I cinquant’anni di CEMEA e la lezione di Gianni Rodari

letteratura

Per celebrare l’importante compleanno l’associazione degli insegnanti ha dato alle stampe nove libretti esemplificativi dei principi fondanti del proprio pensiero educativo – Un’iniziativa che si collega a un altro anniversario, legato a uno dei maestri della narrativa per l’infanzia

I cinquant’anni di CEMEA e la lezione di Gianni Rodari
I volumetti di cui CEMEA ha curato la pubblicazione in collaborazione con le edizioni «Dino e pulcino» e disponibili scrivendo a info@cemea.ch

I cinquant’anni di CEMEA e la lezione di Gianni Rodari

I volumetti di cui CEMEA ha curato la pubblicazione in collaborazione con le edizioni «Dino e pulcino» e disponibili scrivendo a info@cemea.ch

Ho seguito con interesse la produzione di un cofanetto pubblicato dalle edizioni «Dino e pulcino» per i Centri d’esercitazione ai metodi dell’educazione attiva (CEMEA), associazione che riunisce insegnanti favorevoli ad un’educazione che, partendo dalle potenzialità del bambino e dell’individuo in generale, risponda il più possibile ai suoi bisogni e contribuisca alla realizzazione delle condizioni necessarie al suo attivo e positivo inserimento nella vita e nella società. Un’associazione che, per celebrare i cinquant’anni di presenza in Ticino, ha scelto di pubblicare nove piccoli libri che illustrassero i principi fondanti di un pensiero educativo fuori dalle mode e per capire il quale possiamo rileggere autori come Dewey (Democrazia e educazione è del 1916). La scrittura degli autori ospiti...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cultura & Società
  • 1
  • 2

    Il fascino della scacchiera

    La riflessione

    Il grande successo della serie televisiva «Regina di Scacchi» in programmazione su Netflix ha fatto rifiorire l’interesse attorno questo gioco brutale, terribile e complicato, che chiede strategia, intelligenza, non sopporta la superficialità e riflette quell’inconscio desiderio di complessità che la moderna società per troppo tempo ha cercato di banalizzare

  • 3

    «A riveder le stelle» con il Teatro alla Scala

    musica

    Presentato l’originale spettacolo con cui il 7 dicembre prenderà il via la stagione della struttura milanese – Non sarà un’opera ma un variegato mosaico di musica, danza e recitazione cui hanno aderito tante stelle di caratura mondiale messo in scena senza pubblico e in diretta tv

  • 4
  • 5

    Sei lezioni per tre giganti

    Poesia

    Sono state raccolte in volume, per i tipi di Giampiero Casagrande, le conferenze tenute nei licei ticinesi dal noto critico letterario Gilberto Lonardi - Tra Leopardi, Montale e Giorgio Orelli un viaggio seducente e rigoroso nella bellezza di alcune tra le massime esperienze liriche della tradizione occidentale

  • 1
  • 1