I tormenti intellettuali di un sionista scontento

Saggi

Lo studioso dell’ebraismo David Biale ha pubblicato la biografia del filosofo israeliano Gershom Scholem

 I tormenti intellettuali di un sionista scontento
Gershom Scholem.

I tormenti intellettuali di un sionista scontento

Gershom Scholem.

David Biale, professore di storia ebraica nell’ Università della California, nella biografia dello studioso di mistica ebraica Gershom Scholem (1897-1982) - Il maestro della cabala - Vita di Gershom Scholem, Carocci, pagg. 211, € 23 - traccia il profilo di una delle coscienze più tormentate e contraddittorie dell’ebraismo e la storia convulsa e per certi aspetti drammatica del sionismo. Il sionismo (da Sion, monte sacro a Gerusalemme) era sorto per iniziativa del giornalista ebreo austriaco Theodor Herzl nel 1896 per creare in Palestina - allora territorio sotto dominio turco - lo Stato degli ebrei. Quanto fosse autoreferenziale, antistorico e superficiale il sionismo delle origini lo dimostra il fatto, ricordato con un’ombra d’orrore da Hannah Arendt nel 1946, che si pensava di trasferire...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cultura & Società
  • 1
  • 1