Il Locarno Film Festival premia Gale Anne Hurd

cinema

La produttrice americana di Aliens, Armageddon, della trilogia The Terminator e di The Walking Dead verrà insignita il 7 agosto del Premio Raimondo Rezzonico

 Il Locarno Film Festival premia Gale Anne Hurd

Il Locarno Film Festival premia Gale Anne Hurd

Il Premio Raimondo Rezzonico, il riconoscimento che il Locarno Film Festival assegna a protagonisti e protagoniste della produzione internazionale sarà assegnato quest’anno alla produttrice statunitense Gale Anne Hurd, figura centrale del grande e piccolo schermo, cui si devono enormi successi del cinema mondiale come Armageddon, la trilogia di The Terminator e il franchise televisivo The Walking Dead. Hurd riceverà il Premio la sera di sabato 7 agosto e l’omaggio sarà accompagnato da una selezione di film che hanno segnato la sua carriera e la narrazione audiovisiva contemporanea.

Protagonista indiscussa della scena cinematografica e televisiva, tanto sul piano artistico che industriale, Gale Anne Hurd ha contribuito a rinnovare l’essenza del genere sci-fi, grazie a film e serie che si sono imposti nel nostro immaginario collettivo, riflettendo o anticipando lo spirito dei tempi. Nel 1984 ha avuto inizio il suo sodalizio con James Cameron, di cui ha prodotto e co-sceneggiato The Terminator, considerato ad oggi uno dei grandi classici del genere sci-fi e del cinema d’azione contemporaneo. A questo successo hanno fatto seguito altre produzioni coronate da premi Oscar, come Aliens (James Cameron, 1986), The Abyss (James Cameron, 1989), Terminator 2: Judgment Day (James Cameron, 1991) e The Ghost and the Darkness (Stephen Hopkins, 1996). Sul fronte televisivo, il suo contributo è stato altrettanto rilevante: è infatti tra i produttori esecutivi di una delle serie di maggior successo degli ultimi anni, The Walking Dead, di cui stanno girando l’undicesima e ultima stagione.

Gale Anne Hurd con James Cameron
Gale Anne Hurd con James Cameron

«Gale Anne Hurd ha rivoluzionato l’immaginario del cinema d’azione», spiega Giona A. Nazzaro, direttore del Locarno Festival. «In un campo dominato dallo sguardo maschile, ha saputo affermare una sensibilità completamente nuova, esplosiva e coinvolgente. Producendo cineasti emergenti e innovativi come James Cameron e Michael Bay, giocando e reiventando le regole dei generi, dalla fantascienza all’action, dall’horror al thriller, senza dimenticare il d’avventure e la commedia, è stata determinante nel creare mitologie come quella del Terminator e rinnovare il genere catastrofico con film come Armageddon. In televisione con The Walking Dead ha rinnovato il canone dei morti viventi. L’omaggio a Gale Anne Hurd premia una produttrice visionaria, dallo sguardo infallibile, il cui lavoro ha lasciato un marchio indelebile nel cinema hollywoodiano e nell’immaginario collettivo».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cultura & Società
  • 1
  • 1