Il mercato dell’arte si sta democratizzando?

Appuntamenti

Aperta al pubblico fino a domenica Art Basel 2019 si interroga sul futuro di un mondo

 Il mercato dell’arte si sta democratizzando?
Una visitatrice contempla l’opera del vietnamita Thu Van Tran nella sezione Unlimited. (Foto Keystone)

Il mercato dell’arte si sta democratizzando?

Una visitatrice contempla l’opera del vietnamita Thu Van Tran nella sezione Unlimited. (Foto Keystone)

Ci si chiede come mai Basilea sia così tranquilla. Perché ci sono i tram, perché i servizi pubblici funzionano, perché ci si sposta in bicicletta e... a nuoto. In questi giorni non è possibile, fa freddino e il Reno è grosso. Invece non è difficile visitare l’Art Basel, la fiera d’arte contemporanea più famosa al mondo, aperta al pubblico fino a domenica 16 giugno. Basta navigare nel catalogo online selezionando opere d’arte, artisti e gallerie, scaricare l’Art Basel Mobile App (iOS e Android) per essere debitamente informati sull’incredibile varietà di arte moderna e contemporanea in mostra nei cinque settori principali: Galleries, Unlimited, Feature, Statements e Parcours. Trecento gallerie presenti, oltre 4.000 artisti rappresentati, un giro d’affari miliardario, che già s’è mosso da lunedì...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cultura & Società
  • 1

    L’estate del LAC sarà «en plain air»

    il programma

    In cartellone eventi gratuiti fino ai primi di settembre: readings teatrali, talk con artisti e autori, concerti di musica classica e di world music - La rassegna estiva si apre sabato 11 luglio

  • 2
  • 3

    Mare, l’amico sconosciuto

    NATURA

    Nel saggio «Pianeta Oceano» la biologa Mariasole Bianco lancia un allarme sulla sua salute, sempre più in pericolo – Dalle grandi distese d’acqua dipende in massima parte la vita del pianeta ma le conosciamo troppo poco

  • 4
  • 5

    La Scala di Milano rialza il sipario

    musica

    Il tempio della musica riparte dopo oltre 130 giorni di stop per il coronavirus - Sala: «Per rimettersi in marcia bisogna ripartire della cultura»

  • 1
  • 1