Il mercato dell’arte si sta democratizzando?

Appuntamenti

Aperta al pubblico fino a domenica Art Basel 2019 si interroga sul futuro di un mondo

 Il mercato dell’arte si sta democratizzando?
Una visitatrice contempla l’opera del vietnamita Thu Van Tran nella sezione Unlimited. (Foto Keystone)

Il mercato dell’arte si sta democratizzando?

Una visitatrice contempla l’opera del vietnamita Thu Van Tran nella sezione Unlimited. (Foto Keystone)

Ci si chiede come mai Basilea sia così tranquilla. Perché ci sono i tram, perché i servizi pubblici funzionano, perché ci si sposta in bicicletta e... a nuoto. In questi giorni non è possibile, fa freddino e il Reno è grosso. Invece non è difficile visitare l’Art Basel, la fiera d’arte contemporanea più famosa al mondo, aperta al pubblico fino a domenica 16 giugno. Basta navigare nel catalogo online selezionando opere d’arte, artisti e gallerie, scaricare l’Art Basel Mobile App (iOS e Android) per essere debitamente informati sull’incredibile varietà di arte moderna e contemporanea in mostra nei cinque settori principali: Galleries, Unlimited, Feature, Statements e Parcours. Trecento gallerie presenti, oltre 4.000 artisti rappresentati, un giro d’affari miliardario, che già s’è mosso da lunedì...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cultura & Società
  • 1
  • 2

    Il fascino della scacchiera

    La riflessione

    Il grande successo della serie televisiva «Regina di Scacchi» in programmazione su Netflix ha fatto rifiorire l’interesse attorno questo gioco brutale, terribile e complicato, che chiede strategia, intelligenza, non sopporta la superficialità e riflette quell’inconscio desiderio di complessità che la moderna società per troppo tempo ha cercato di banalizzare

  • 3

    «A riveder le stelle» con il Teatro alla Scala

    musica

    Presentato l’originale spettacolo con cui il 7 dicembre prenderà il via la stagione della struttura milanese – Non sarà un’opera ma un variegato mosaico di musica, danza e recitazione cui hanno aderito tante stelle di caratura mondiale messo in scena senza pubblico e in diretta tv

  • 4
  • 5

    Sei lezioni per tre giganti

    Poesia

    Sono state raccolte in volume, per i tipi di Giampiero Casagrande, le conferenze tenute nei licei ticinesi dal noto critico letterario Gilberto Lonardi - Tra Leopardi, Montale e Giorgio Orelli un viaggio seducente e rigoroso nella bellezza di alcune tra le massime esperienze liriche della tradizione occidentale

  • 1
  • 1