«Il mio primo film svuotò la sala»

LOCARNO 72

ll regista svizzero Fredi Murer, Pardo alla carriera 2019, racconta il suo esordio nel cinema

 «Il mio primo film svuotò la sala»
Fredi Murer (Foto Keystone)

«Il mio primo film svuotò la sala»

Fredi Murer (Foto Keystone)

 «Il mio primo film svuotò la sala»

«Il mio primo film svuotò la sala»

Il calcio è tornato ad impadronirsi dello schermo di Piazza Grande ieri sera con il documentario di Asif Kapadia su Diego Armando Maradona (cfr. articolo a lato). Era già accaduto nel 2002 con il lungometraggio Bend it like Beckham (Sognando Beckham) della regista anglo-indiana Gurinder Chadha che si era aggiudicata il Premio del pubblico. Il calcio ha poi fatto la sua ricomparsa...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Cultura & Società
  • 1
  • 2
  • 3

    Quel colto libraio che amava il Ticino

    Cultura

    Una minuziosa ricerca riporta l’attenzione sulla figura di Beniamino Burstein, libraio antiquario e intellettuale dagli ampi orizzonti nella Lugano di metà Novecento – Illuminante testimonianza di una stagione memorabile per la cultura della Svizzera italiana

  • 4

    Stomp: energia e ritmo della quotidianità

    Spettacoli

    Torna nel finesettimana al FEVI di Locarno uno degli show più coinvolgenti della scena internazionale che in un mix di danza, ritmo e acrobazia, dà voce a molteplici e curiosi oggetti di uso comune ammiccando ai più variati stili sonori della contemporaneità

  • 5
  • 1
  • 1