«Il mio sacrificio» domenica al Kursaal di Locarno

Eventi

La figura di Giuda al centro di un doppio progetto, film e libro, firmato da Maria Di Pietro – Si replica il 4 dicembre a Lugano

«Il mio sacrificio» domenica al Kursaal di Locarno
© Shutterstock

«Il mio sacrificio» domenica al Kursaal di Locarno

© Shutterstock

La figura di Giuda, subito dopo quella di Gesù, ha sempre suscitato domande, curiosità e diversi punti di vista. Parte da qui Il mio sacrificio, doppio progetto di Maria Di Pietro. Da una parte il film, da lei scritto, diretto e interpretato. Dall’altra il libro. «Partendo dall’analisi del testo, per non tralasciare tutti i pensieri che mi hanno convinta a fare questo copione così articolato e per non errare in tracciati che potrebbero essere troppo digressivi – spiega l’autrice –, ho raccolto parole per raccontare parole e gesti, suoni e immagini, al fine di costruire una preghiera universale, complementare, di misericordia. Questo testo scenografico non si propone certo di rendere santo ciò che santo non è, ma tenta di perorare la causa dell’intero genere umano, maschile e femminile. Una richiesta di misericordia messa in scena da un personaggio ambivalente, unico, UNO. Ciò che vi resterà, spero, di questa esperienza, sarà la comprensione che alla fine ogni essere umano uscirà di scena. Per volontà “propria”, come apparentemente ha fatto Giuda, o per volontà divina, perché la morte prima o poi ci prenderà tutti. Non importa come o quando. Non importa dove. Ma ci prenderà».

Il mio sacrificio farà tappa anche in Ticino. Domenica 28 novembre al Kursaal di Locarno, a partire dalle 17.00, quindi sabato 4 dicembre al Palazzo dei Congressi di Lugano, alle 21.00. In entrambe le occasioni interverrà la dottoressa Sybil Von Der Schulenburg.

L’ingresso è consentito solo con certificato COVID. Prenotazione obbligatoria scrivendo a [email protected]

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cultura & Società
  • 1
  • 1