Il sogno infranto dell’impero del giglio

Saggi

Lo storico del colonialismo Giuseppe Patisso ripercorre l’epopea della presenza francese in Nordamerica

 Il sogno infranto dell’impero del giglio
La morte sul campo del generale britannico Wolfe il 13 settembre 1759 durante la decisiva sconfitta francese nella battaglia di Quebec.

Il sogno infranto dell’impero del giglio

La morte sul campo del generale britannico Wolfe il 13 settembre 1759 durante la decisiva sconfitta francese nella battaglia di Quebec.

Nel 1944, durante lo sbarco in Normandia, le truppe canadesi cercavano di comunicare con gli abitanti della costa parlando un «francese antico». Quella lingua altro non era che una delle eredità della Nuova Francia, un insieme di territori in America del Nord che tra gli inizi del XVI e la metà del XVIII secolo avevano rappresentato il sogno francese di un vasto impero oltreatlantico. Di quell’epopea, destinata a dissolversi nei flutti della storia, traccia ora un accurato profilo (con «L’impero del Giglio», Carocci) lo storico dell’Università del Salento Giuseppe Patisso tra i massimi esperti al mondo di quel periodo.

Professor Patisso, la storia appassionante della «Nouvelle France» segna in profondità ancora oggi ampie porzioni del Canada e degli Stati Uniti come mai, specialmente in italiano,...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cultura & Società
  • 1
  • 1