Il Ticino è protagonista a Milano, e sbuca pure Fabrizio Corona

Moda

Abbiamo visto da vicino la nuova collezione di Sophia Nubes, creata da Elena Pioli e Gabriela Hess – IL VIDEO

Il Ticino è protagonista a Milano, e sbuca pure Fabrizio Corona
© CdT/Mattia Sacchi

Il Ticino è protagonista a Milano, e sbuca pure Fabrizio Corona

© CdT/Mattia Sacchi

Ah, la moda. Siamo abituati a vederla e immaginarla come un universo lontano. E invece, riguarda anche (se non soprattutto) il Ticino. Ne sanno qualcosa Elena Pioli e Gabriela Hess. La prima, protagonista con «Jeune Femme», la nuova collezione di Sophia Nubes, ha appena partecipato alla New York Fashion Week. Da ieri, invece, è a Milano per Moda Donna. Nella sua nuova collezione spiccano due abiti realizzati insieme a Gabriela, artista calligrafa.

Loading the player...

Elena Pioli, direttrice creativa della casa di moda Sophia Nubes, ha subito trovato un’intesa perfetta con Gabriela Hess. L’idea era quella di valorizzare capi di alta moda con la calligrafia, trasformandoli in tele d’espressione artistica. Elena Pioli ha creato dodici, esclusivi abiti nati sotto il segno del diamante «il cui splendore interno è riflesso dalla sua brillantezza esteriore e che ricalca la filosofia della maison che valorizza con i suoi abiti una femminilità che trascende il visibile e diventa un tutt’uno con l’anima», si legge nel comunicato. E ancora: «È l’eccellenza a guidare un’estetica raffinata che si serve delle texture più nobili – sete e fibre naturali come canapa e ortica – per disegnare le linee sensuali delle costruzioni, seguendo le fascinazioni di volumi che, nel solco della tradizione, si incantano con dettagli street, esplorando cromatismi essenziali in cui la luce è regalata da particolari inediti e strutturalmente preziosi».

Due gli abiti realizzati in collaborazione con la calligrafa Gabriela Hess. L’abito Diamante trasmette un messaggio forte: «Shine in the dark». È l’augurio che ogni donna possa sempre brillare, senza mai perdere la propria luce anche nei momenti più difficili. Con la tecnica del body painting Gabriela Hess completa l’opera sul corpo della modella con segni e scritture che si prolungano sulla pelle lungo il braccio, fino alla mano. Il secondo abito in seta, di un delicatissimo color rosa, è incentrato sulla consapevolezza: la sicurezza di sé, dei propri valori, della forza interiore. Su ogni pannello tra segni e calligrafia, in uno stile organico come fossero fili d’erba, Gabriela Hess ha scritto con pennelli direttamente su stoffa singole parole ripetute: IO SONO, I AM, Amore, Luce, Terra, Poesia, Energia, Danza, Forza, Light, Aware, Woman, Elegance, Peace, Free, Love. L’opera calligrafica è impreziosita da petali in oro bianco. Il potere di ogni singola parola crea forza a chi l’indossa, e nel suo movimento prende vita diventando portatrice di messaggi. Le forme morbide e sensuali dei segni sono come voci femminili. Voci di donne, del loro vissuto, ma anche di lotta contro disparità, ingiustizie, discriminazioni, abuso di potere e violenze, aspetti molto importanti per l’artista e per la direttrice creativa.

Martedì siamo stati a Milano e abbiamo assistito alla sfilata. E attenzione, perché all’improvviso è sbucato Fabrizio Corona. Proprio lui...

© Sophia Nubes
© Sophia Nubes
©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cultura & Società
  • 1
  • 1