In missione per conto del Pardo

Locarno 74

John Landis era l’ospite di punta della kermesse e non ha deluso le attese nella serata che lo ha visto ricevere il Pardo d’onore Manor - VIDEO

In missione per conto del Pardo
© Locarno Film Festival

In missione per conto del Pardo

© Locarno Film Festival

Un uomo in missione per conto... del Pardo. Era l’ospite di punta della 74.sima edizione del Locarno Film Festival e non ha deluso le attese nella serata che lo ha visto ricevere il Pardo d’onore Manor. John Landis si presenta in Ticino non solo per raccontare il suo glorioso passato, fatto di capolavori come «Animal House», «The Blues Brothers» e “Una poltrona per due”, ma anche la sua visione sul futuro del cinema e, più in generale, del mondo.

«Stiamo vivendo tempi molto strani – esordisce il 71.enne di Chicago -. Tempi dove stiamo affrontando una pandemia con tante persone che ancora credono che il coronavirus sia una problema inventato e che mettere la mascherina sia una privazione dei nostri diritti e non un modo per preservare le persone intorno a noi. Tempi dove una nazione che amo,...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cultura & Società
  • 1
  • 1