Jón Kalman Stefánsson: «Sono le emozioni a creare le storie, non viceversa»

Letteratura

Nostra intervista allo scrittore islandese tra i protagonisti - in streaming - degli Eventi Letterari Monte Verità di Ascona

 Jón Kalman Stefánsson: «Sono le emozioni a creare le storie, non viceversa»
Jón Kalman Stefánsson è nato a Reykjavík, 17 dicembre 1963. I suoi libri sono tradotti e pubblicati in italiano da Iperborea.

Jón Kalman Stefánsson: «Sono le emozioni a creare le storie, non viceversa»

Jón Kalman Stefánsson è nato a Reykjavík, 17 dicembre 1963. I suoi libri sono tradotti e pubblicati in italiano da Iperborea.

Jón Kalman Stefánsson, protagonista sabato 31 ottobre (ore 14.00) in streaming degli Eventi Letterari Monte Verità di Ascona con un incontro dal titolo La luce che ci portiamo dentro, è uno dei maggiori scrittori europei. E pur se la sua voce ci arriva dalla lontana Islanda, non ci è né estranea, né esotica. Come in tutti i suoi libri anche nel recente Crepitio di stelle (ed. Iperborea) racconta storie remote con il linguaggio silenzioso ed esplosivo dell’anima umana. Che non ha confini perché alberga in ognuno di noi e, consapevolmente o no, si interroga sotto tutti i cieli sul senso della vita. Lo abbiamo intervistato.

Mr. Stefansson. Crepitio di stelle, uscito in Islanda nel 2003, è primo libro che ha scritto? E ha sentito il bisogno di rivederlo in occasione della pubblicazione in italiano?«Non...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cultura & Società
  • 1
  • 2

    Il fascino della scacchiera

    La riflessione

    Il grande successo della serie televisiva «Regina di Scacchi» in programmazione su Netflix ha fatto rifiorire l’interesse attorno questo gioco brutale, terribile e complicato, che chiede strategia, intelligenza, non sopporta la superficialità e riflette quell’inconscio desiderio di complessità che la moderna società per troppo tempo ha cercato di banalizzare

  • 3

    «A riveder le stelle» con il Teatro alla Scala

    musica

    Presentato l’originale spettacolo con cui il 7 dicembre prenderà il via la stagione della struttura milanese – Non sarà un’opera ma un variegato mosaico di musica, danza e recitazione cui hanno aderito tante stelle di caratura mondiale messo in scena senza pubblico e in diretta tv

  • 4
  • 5

    Sei lezioni per tre giganti

    Poesia

    Sono state raccolte in volume, per i tipi di Giampiero Casagrande, le conferenze tenute nei licei ticinesi dal noto critico letterario Gilberto Lonardi - Tra Leopardi, Montale e Giorgio Orelli un viaggio seducente e rigoroso nella bellezza di alcune tra le massime esperienze liriche della tradizione occidentale

  • 1
  • 1