L’avvocatessa del diavolo che non vince mai

Primecinema

L’israeliana Lea Tsemel è la protagonista del documentario di Rachel Leah Jones e Philippe Bellaïche

 L’avvocatessa del diavolo che non vince mai
Lea Tsemel, 72 anni. © SISTER DISTRIBUTION

L’avvocatessa del diavolo che non vince mai

Lea Tsemel, 72 anni. © SISTER DISTRIBUTION

Ha dedicato tutta la vita alla difesa dei diritti di coloro che nessuno vuole difendere. A 72 anni, l’israeliana Lea Tsemel non ha nessun problema a definirsi «l’avvocatessa del diavolo», o «delle cause perse» ma, nonostante l’infinità di problemi che le sue convinzioni le hanno procurato, continua a credere nella giustizia e nella possibilità di cambiarla dal di dentro. Nel documentario che Rachel Leah Jones e Philippe Bellaïche le hanno dedicato, in uscita nelle sale ticinesi, la seguiamo prima di tutto nel suo instancabile lavoro quotidiano, impegnata nel difendere davanti ai tribunali d’Israele due giovani (un ragazzo di 14 anni e una ventenne) accusati di aver attentato alla sicurezza dello Stato pur non avendo provocato né danni né vittime. Due casi in cui la sua strategia di difesa...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cultura & Società
  • 1
  • 2

    Il fascino della scacchiera

    La riflessione

    Il grande successo della serie televisiva «Regina di Scacchi» in programmazione su Netflix ha fatto rifiorire l’interesse attorno questo gioco brutale, terribile e complicato, che chiede strategia, intelligenza, non sopporta la superficialità e riflette quell’inconscio desiderio di complessità che la moderna società per troppo tempo ha cercato di banalizzare

  • 3

    «A riveder le stelle» con il Teatro alla Scala

    musica

    Presentato l’originale spettacolo con cui il 7 dicembre prenderà il via la stagione della struttura milanese – Non sarà un’opera ma un variegato mosaico di musica, danza e recitazione cui hanno aderito tante stelle di caratura mondiale messo in scena senza pubblico e in diretta tv

  • 4
  • 5

    Sei lezioni per tre giganti

    Poesia

    Sono state raccolte in volume, per i tipi di Giampiero Casagrande, le conferenze tenute nei licei ticinesi dal noto critico letterario Gilberto Lonardi - Tra Leopardi, Montale e Giorgio Orelli un viaggio seducente e rigoroso nella bellezza di alcune tra le massime esperienze liriche della tradizione occidentale

  • 1
  • 1