L’ex produttore di Taylor Swift cede i diritti senza avvertirla

Musica

La star ha spiegato di avere provato a comprare le registrazioni, ma Scooter Braun si sarebbe detto d’accordo solo se lei avesse prima firmato un accordo di non divulgazione

L’ex produttore di Taylor Swift cede i diritti senza avvertirla
©Shutterstock

L’ex produttore di Taylor Swift cede i diritti senza avvertirla

©Shutterstock

L’ex produttore di Taylor Swift Scooter Braun, ha venduto i diritti dei suoi primi sei album senza avvertirla. In un messaggio su Twitter, la cantante ha spiegato che il suo team alcune settimane fa ha ricevuto una lettera dalla Shamrock Holdings, una società di private equity, in cui si affermava che aveva acquisito le sue registrazioni originali.

Secondo Variety l’affare vale oltre 300 milioni di dollari, ma alcuni addetti ai lavori ipotizzano che potrebbe arrivare anche a 450 milioni.

La disputa è iniziata l’anno scorso, quando la società di Braun, Ithaca Holdings, ha acquisito la Big Machine Label Group e con essa le sue registrazioni originali, inclusi i primi sei album di Swift, di cui ora ha venduto i diritti al fondo di investimento. «Questa è la seconda volta che la mia musica viene venduta a mia insaputa», ha scritto Swift.

La star ha spiegato di avere provato a comprare le registrazioni, ma Braun si sarebbe detto d’accordo solo se lei avesse prima firmato un accordo di non divulgazione promettendo di non dire mai nulla di negativo su di lui in futuro. Ora, Swift ha promesso di registrare nuovamente gli album in questione, e sempre secondo Variety è libera di farlo con i primi cinque dischi a partire da questo mese.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Cultura & Società
  • 1
  • 2

    Nelle quadrerie dei Riva

    Arte

    La Pinacoteca Züst di Rancate ospita una mostra originale che, anche grazie ad un innovativo allestimento, getta uno sguardo inedito sul collezionismo privato nella Lugano dei secoli dell’Ancien Régime e, poi, dell’ Ottocento
    Partendo dal caso emblematico di uno dei più antichi e influenti casati della regione e dai tesori delle sue patrizie dimore

  • 3

    I sogni e le illusioni di Youri, ultimo abitante della Cité Gagarine

    castellinaria

    l film francese diretto dagli esordienti Fanny Liatard e Jérémy Trouilh e ambientato nella città satellite dell’ex «cintura rossa parigina» è visibile sul sito del festival a conclusione di una rassegna, vinta dal film d’animazione «I racconti di Parvana» e confermatasi di eccellente livello

  • 4

    Castelli di Bellinzona: attrazione mondiale

    L’anniversario

    Nel weekend porte aperte alle tre roccaforti per celebrare i 20 anni dall’iscrizione fra i Patrimoni mondiali dell’UNESCO – È l’occasione per (ri)scoprire la loro storia e le loro peculiarità

  • 5
  • 1
  • 1