L’Italia di oggi vista con gli occhi delle donne di domani

Castellinaria

Grazie alle giovani protagoniste di «Palazzo di Giustizia» di Chiara Bellosi e «Semina il vento» di Danilo Caputo

 L’Italia di oggi vista con gli occhi delle donne di domani
Un momento di «Palazzo di Giustizia». © TEMPESTAFILM/CINEDOKKE

L’Italia di oggi vista con gli occhi delle donne di domani

Un momento di «Palazzo di Giustizia». © TEMPESTAFILM/CINEDOKKE

 L’Italia di oggi vista con gli occhi delle donne di domani

L’Italia di oggi vista con gli occhi delle donne di domani

Come sta il giovane cinema italiano? Riesce a dar conto delle contraddizioni e delle trasformazioni che vive la società, perlomeno nello stadio pre COVID? La risposta può dirsi affermativa e confortante, almeno a giudicare da due lungometraggi presenti nella selezione del concorso Young di Castellinaria 2020. Un’impressione corroborata dal fatto che si tratta di un’opera d’esordio, Palazzo di Giustizia della milanese Chiara Bellosi, e di un secondo film, Semina il vento del pugliese Danilo Caputo, entrambi presentati all’ultima Berlinale.

Per Palazzo di Giustizia, Chiara Bellosi parte dal luogo del titolo: un contenitore di storie molto diverse tra loro dove si incrociano le vicende e i destini di persone che spesso è troppo semplice suddividere in colpevoli e innocenti. È quindi del tutto...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1 Antonio Mariotti
Ultime notizie: Cultura & Società
  • 1
  • 2

    Nelle quadrerie dei Riva

    Arte

    La Pinacoteca Züst di Rancate ospita una mostra originale che, anche grazie ad un innovativo allestimento, getta uno sguardo inedito sul collezionismo privato nella Lugano dei secoli dell’Ancien Régime e, poi, dell’ Ottocento
    Partendo dal caso emblematico di uno dei più antichi e influenti casati della regione e dai tesori delle sue patrizie dimore

  • 3

    I sogni e le illusioni di Youri, ultimo abitante della Cité Gagarine

    castellinaria

    l film francese diretto dagli esordienti Fanny Liatard e Jérémy Trouilh e ambientato nella città satellite dell’ex «cintura rossa parigina» è visibile sul sito del festival a conclusione di una rassegna, vinta dal film d’animazione «I racconti di Parvana» e confermatasi di eccellente livello

  • 4

    Castelli di Bellinzona: attrazione mondiale

    L’anniversario

    Nel weekend porte aperte alle tre roccaforti per celebrare i 20 anni dall’iscrizione fra i Patrimoni mondiali dell’UNESCO – È l’occasione per (ri)scoprire la loro storia e le loro peculiarità

  • 5
  • 1
  • 1