La lingua, che nutre il pensiero, ha finalmente una Casa

Lugano

Inaugurato a Villa Saroli uno spazio di apertura e di incontro dove la letteratura è protagonista

La lingua, che nutre il pensiero, ha finalmente una Casa
Villa Saroli a Lugano in occasione dell’inaugurazione della Casa della Letteratura (Foto Putzu).

La lingua, che nutre il pensiero, ha finalmente una Casa

Villa Saroli a Lugano in occasione dell’inaugurazione della Casa della Letteratura (Foto Putzu).

Identità e apertura. Questi i due concetti su cui si è incentrata la bella giornata di sabato pomeriggio a Villa Saroli a Lugano, in occasione di quella che non è stata solo l’inaugurazione della Casa della Letteratura per la Svizzera italiana, ma un momento di incontro caldo, affettuoso e di riflessione, molto distante dalla freddezza istituzionale che di solito contraddistingue...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cultura & Società
  • 1
  • 1