La primavera a tutto jazz del Gatto

AgendaSette

Dal 20 al 23 maggio tra Ascona e Bellinzona quattro serate di grande musica promosse dal Jazz Cat Club

La primavera a tutto jazz del Gatto
Ellen Birath rievocherà Ella Fitzgerald nella serata conclusiva della minirassegna.

La primavera a tutto jazz del Gatto

Ellen Birath rievocherà Ella Fitzgerald nella serata conclusiva della minirassegna.

Nell’immaginario collettivo primavera è sinonimo di rinascita, è il ritorno alla vita dopo il letargo invernale, è il ritrovare la vitalità e l’energia dopo un periodo di sosta. Un momento più che mai atteso in questo 2021 soprattutto alla luce di quanto accaduto negli ultimi 15 mesi durante i quali tutto si è fermato, bloccato, cristallizzato in vista di tempi migliori. Che ora pare siano all’orizzonte tanto che uscire, riprendere le normali attività, riscoprire il piacere di ritrovarsi - seppure ancora con molte limitazioni - ad uno spettacolo o a un concerto non sono più un’utopia. Un contributo importante a questo lento ritorno alla normalità ce lo regala nei prossimi giorni il Jazz Cat Club di Ascona che, dopo aver timidamente - ma con eccellenti riscontri - riaperto i battenti ad inizio mese, nel weekend «clou» primaverile, quello che cade in coincidenza con la festività di Pentecoste, propone una intensa Spring Fest con quattro giorni di concerti che si svolgono sia nella sua sede principale (il Teatro del Gatto di Ascona) sia in quella che è da tempo diventata la sua seconda casa (il Teatro Sociale di Bellinzona). Il tutto seguendo le direttive antipandemiche in vigore (obbligo di mascherina e massimo cinquanta spettatori a show) ma nel contempo cercando di renderli fruibili al maggior numero di appassionati: a tal riguardo i concerti asconesi si svolgeranno sull’arco di due set (alle 19.00 e alle 21.00) in modo da raddoppiare il pubblico. Quattro intense serate di musica che avranno quale fil rouge il pianoforte e la voce: dei cinque artisti impegnati ben tre sono infatti affermati pianisti mentre gli altri due recital si avvarranno della presenza di due voci femminili di caratura internazionale.

Al Teatro del Gatto i concerti si terranno con un doppio set, alle 19.00 e alle 21.00. Tra questi quello del pianista tedesco Christian Willisohn.
Al Teatro del Gatto i concerti si terranno con un doppio set, alle 19.00 e alle 21.00. Tra questi quello del pianista tedesco Christian Willisohn.

La Jazz Cat Spring Fest si inaugurerà giovedì 20 maggio con due set, alle 19.00 e alle 21.00, di un trio le cui sonorità sono prevalentemente di matrice blues e R&B. A capitanarlo il pianista e cantante bavarese Christian Willisohn il cui nome è associato a tanti bluesman americani e soprattutto all’indimenticabile cantante Lillian Boutté e alla scena musicale sia di New Orleans sia di Ascona del cui festival è stata per anni un autentico emblema. Musicista che ha costruito la propria fama internazionale sulla capacità di costruire ponti tra i vari stili, miscelando in modo originale la tradizione afroamericana del jazz e del blues alla musica classica ed europea in generale, Willisohn si esibirà assieme a Uli Wunner, maestro del sax alto e del clarinetto, e al batterista Oscar Kraus.

Il Teatro Sociale ospiterà due dei quattro concerti della «Jazz Cat Spring Fest» tra cui quello della cantante italiana Karima.
Il Teatro Sociale ospiterà due dei quattro concerti della «Jazz Cat Spring Fest» tra cui quello della cantante italiana Karima.

Venerdì 21 maggio la rassegna si sposterà poi al Teatro Sociale di Bellinzona per due serate. Nella prima protagonista sarà la cantante italiana Karima Amar. 36 anni, già ragazzina prodigio di vari talent-show televisivi (da Bravo Bravissimo condotto da Mike Bongiorno cui prese parte a soli 11 anni ad Amici di Maria De Filippi dove arrivò terza, vincendo il premio della critica) e in seguito rivelazione del Festival di Sanremo 2009 dove ha iniziato una fruttuosa collaborazione con il grande compositore statunitense Burt Bacharach ed oggi voce tra le più apprezzate del panorama jazz italico e internazionale, Karima, accompagnata al pianoforte da Piero Frassi, proporrà un recital nel quale si racconterà attraverso le canzoni che hanno segnato il suo intenso percorso artistico e umano, da Lullaby of Birdland a Greatest Love of All di Whitney Houston.

Antonio Faraò, da alcuni anni una delle punte di diamante del jazz italiano ed europeo.
Antonio Faraò, da alcuni anni una delle punte di diamante del jazz italiano ed europeo.

Sabato 22 maggio, sempre al Sociale di Bellinzona alle 20.45, sarà invece di scena l’acclamato pianista e compositore romano Antonio Faraò, autentica punta di diamante del panorama jazz internazionale, nonché uno dei pochi musicisti europei ad aver raggiunto uno standard espressivo al livello degli artisti americani. Dotato di uno stile inconfondibile, di una brillantezza tecnica con un’impetuosa carica emotiva, di una notevole vena compositiva e un travolgente senso ritmico, Faraò vanta collaborazioni con star come Marcus Miller, Snoop Dogg, Bireli Lagrene, Manu Katché (tanto per restare al suo ultimo album). Amante delle contaminazioni di genere, al Sociale propone un jazz contemporaneo sorprendente e raffinato, ma anche sempre perfettamente accessibile al pubblico accompagnato da una base ritmica d’eccezione composta da Marco Ricci al contrabbasso e da Maxx Furian alla batteria.
Il poker di eventi della Jazz Cat Spring Fest si concluderà con il ricordo di una delle più straordinarie collaborazioni della storia del jazz, quello fra Ella Fitzgerald e Louis Armstrong che sarà rievocato domenica 23 maggio (alle 19.00 con replica alle 21.00) al Teatro del Gatto dal trombonista e cantante irlandese Paddy Sherlock e dall’esplosiva cantante svedese Ellen Birath: un duo tutto fuoco e fiamme il cui «feeling è difficile da spiegare ma che funziona e che regala un spettacolo irresistibile», come evidenzia la critica parigina. Ad accompagnare la coppia il pianista Ludo Allainmat e il trombettista Manuel Faivre.

Come ricordato in apertura, in ossequio alle norme di sicurezza in vigore, l’ingresso ad ogni concerto - tutti senza pausa - è limitato a 50 persone. Prenotazione consigliata a [email protected] o allo 078/733.66.12 per i concerti ad Ascona e allo 091/825.48.18 per quelli al Sociale.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Cultura & Società
  • 1
  • 1