Le tante solitudini di Facebook

Riflessioni

I meccanismi perversi e le storture dei social network stanno trasformando il nostro modo di vivere nella società quasi senza che se ne avvertano i pericoli

Le tante solitudini di Facebook
© Shutterstock

Le tante solitudini di Facebook

© Shutterstock

Nessuno oggi è ancora in grado di calcolare i danni psicologici e percettivi che hanno fatto i social network. Ovvero: in che modo sistemi come Facebook hanno cambiato il modo di pensare, ma anche il modo di stare nel mondo, di passare il proprio tempo e di gestire la solitudine. Ma forse, tra vent’anni sarà possibile scrivere qualcosa di definitivo su quella potrebbe rivelarsi...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cultura & Società
  • 1

    Come alla corte del Re Sole

    Concerti

    Torna, venerdì 6 dicembre (ore 20.30) al LAC di Lugano il celebre musicista e direttore d’orchestra catalano Jordi Savall – Alla testa dell’ensemble Le concert des Nations, si cimenterà con un repertorio cameristico che spazia tra autori del Cinquecento e del Settecento francese

  • 2

    T contro T, il match di ritorno

    Il libro

    A due anni dal primo è fresco di stampa il nuovo dibattito epistolare fra Tito Tettamanti e Alfonso Tuor su disuguaglianza, disagio, democrazia – La visione ottimista del finanziere e quella pessimista del giornalista, con un minimo comune denominatore: viviamo in un’epoca di forte instabilità – La presentazione ufficiale del volume, alla presenza dei due autori, lunedì 9 dicembre (ore18.00) nella Sala San Rocco di Lugano

  • 3

    La grande attualità di Tosca

    Opera

    Un sontuoso allestimento del capolavoro di Giacomo Puccini diretto da Riccardo Chailly inaugura sabato 7 dicembre la stagione lirica del Teatro alla Scala, tra scenografie quasi cinematografiche e un finale «a sorpresa»

  • 4

    Il ritorno discografico degli Who

    Musica

    Da venerdì nei negozi il nuovo album della band capitanata da Pete Townshend e Roger Daltrey - Undici canzoni «lontane da romanticismo e nostalgia»

  • 5
  • 1
  • 1