Lungo la strada del Muretto

Storia

L’epopea dimenticata del passo che collega la Val Malenco alla Bregaglia e all’Engadina viene ricostruita in un saggio provvidenziale
che salva dall’oblio la memoria di relazioni umane, economiche e culturali di un percorso per secoli fondamentale nel cuore delle Alpi retiche

 Lungo la strada del Muretto
Nel cuore delle Alpi Retiche.

Lungo la strada del Muretto

Nel cuore delle Alpi Retiche.

No, non è una passeggiata come le altre. Esistono luoghi che la storia la trasudano, sassi che parlano senza le parole, vestigia che raccontano i secoli come se fossero intrise dell’anima e della fatica, della speranza e della paura, di tutti coloro che nei secoli si sono inerpicati fin qui. Così oggi anche il più sprovveduto degli escursionisti che decide di affrontare il leggendario passo del Muretto in qualche modo percepisce che quei sentieri non sono soltanto di una magnificente bellezza ma che, nel silenzio, custodiscono qualcosa di più: una storia che somiglia molto ad un’epopea alpina. Sondrio e Maloja, la Val Malenco e la Bregaglia, la «strada cavallera» e il commercio di vini, Jenatsch e Rusca, i «torbidi grigioni» e Napoleone, i contadini, le transumanze e il contrabbando, le guerre...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cultura & Società
  • 1
  • 1