Melina Mandozzi: Suonare è una gioia ogni giorno nuova

Musica

Nostra intervista alla violinista ticinese in questi giorni impegnata con l’OSI al Festival Ticino DOCG

Melina Mandozzi: Suonare è una gioia ogni giorno nuova

Melina Mandozzi: Suonare è una gioia ogni giorno nuova

Proseguono in questi giorni i concerti del Festival Ticino DOCG: un vivace calendario sia di appuntamenti cameristici con alcuni dei migliori solisti classici attivi nella Svizzera italiana, sia di momenti sinfonici che coinvolgono l’Orchestra della Svizzera italiana. La quale, da martedì 20 a venerdì 23 agosto si esibirà a Morcote, Mendrisio, Brissago e Giubiasco diretta dalla ticinese Elena Schwarz con cinque tra i migliori musicisti della Svizzera italiana quali solisti: il violinista luganese di origine ungherese Gàbor Barta, il violoncellista Orfeo Mandozzi, l’oboista Silvia Zabarella, il nuovo primo fagotto dell’OSI Mathieu Brunet e la violinista locarnese Melina Mandozzi, attualmente primo violino dell’Orchestra filarmonica di Bergen in Norvegia, che continua una carriera da solista...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cultura & Società
  • 1
  • 1