Mika contro il bagarinaggio con i biglietti nominali

musica

Per il «Relevation Tour» cambiano le regole: il cambio di nome dovrà sottostare a norme e tempistiche precise

Mika contro il bagarinaggio con i biglietti nominali
©web

Mika contro il bagarinaggio con i biglietti nominali

©web

Mika introduce una novità per le 12 tappe del suo «Revelation Tour», che partirà il 28 novembre, nei palazzetti dello sport italiani. È il biglietto nominale, voluto per contrastare la piaga del secondary ticketing, ossia il bagarinaggio online con prezzi che salgono a livelli spropositati.

Barley Arts, l’organizzatore della tournée, informa gli acquirenti sulle modalità che consentono il cambio di denominazione o la rivendita senza lucro. Per le date del tour del 2019 (a Torino, Ancona, Roma, Casalecchio di Reno, Montichiari, Livorno e Assago), il cambio di nominativo potrà essere effettuato a partire da un mese prima del concerto fino al giorno prima (le tempistiche esatte per ogni data saranno pubblicate sui siti dei singoli circuiti di biglietteria ufficiali). Per quanto riguarda i concerti del 2020, le modalità verranno comunicate in seguito.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cultura & Società
  • 1

    Nel regno del ghiaccio e della computer grafica

    Cinema

    È già un grande successo il secondo capitolo della saga d’animazione Frozen «Il segreto di Arendelle» che tra mirabolanti effetti speciali prosegue nella narrazione delle avventure della regina Elsa, della principessa Anna e del buffo pupazzo di neve Olaf

  • 2
  • 3
  • 4

    Come alla corte del Re Sole

    Concerti

    Torna, venerdì 6 dicembre (ore 20.30) al LAC di Lugano il celebre musicista e direttore d’orchestra catalano Jordi Savall – Alla testa dell’ensemble Le concert des Nations, si cimenterà con un repertorio cameristico che spazia tra autori del Cinquecento e del Settecento francese

  • 5

    T contro T, il match di ritorno

    Il libro

    A due anni dal primo è fresco di stampa il nuovo dibattito epistolare fra Tito Tettamanti e Alfonso Tuor su disuguaglianza, disagio, democrazia – La visione ottimista del finanziere e quella pessimista del giornalista, con un minimo comune denominatore: viviamo in un’epoca di forte instabilità – La presentazione ufficiale del volume, alla presenza dei due autori, lunedì 9 dicembre (ore18.00) nella Sala San Rocco di Lugano

  • 1
  • 1