L’intervista

«Nel Concerto numero 22 si condensa l’universo di Mozart»

Il pianista tedesco Helmchen illustra il programma che eseguirà al LAC per il Festival di Pasqua

«Nel Concerto numero 22 si condensa l’universo di Mozart»
Martin Helmchen. (Foto Georg Anderhub/ Lucerne Festival)

«Nel Concerto numero 22 si condensa l’universo di Mozart»

Martin Helmchen. (Foto Georg Anderhub/ Lucerne Festival)

LUGANO - Per il secondo anno di fila la Pasqua luganese assume un particolare respiro musicale, grazie ai cinque giorni – da domenica 21 a giovedì 25 aprile – che vedranno protagonisti al LAC l’Orchestra Mozart e il celebre direttore olandese Bernard Haitink. La formula proposta da LuganoMusica è quella dell’alternanza tra concerti sinfonici e cameristici, con degli spazi di incontro e discussione che il pubblico ha dimostrato di apprezzare. Tutto prenderà dunque avvio alle ore 17 della domenica di Pasqua, con un concerto sinfonico dai contenuti tutti germanici: l’Ouverture Sogno d’una notte d’estate di Felix Mendelssohn, la Sinfonia n. 5 di Franz Schubert e il Concerto per pianoforte e orchestra n. 22 di Wolfgang Amadeus Mozart. Solista al pianoforte sarà uno dei maggiori talenti della nuova...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cultura & Società
  • 1