Più di 7.600 persone sulla giostra della Compagnia Finzi Pasca

Arte

Si è concluso domenica al LAC di Lugano «Luna Park – come un giro di giostra»: grande entusiasmo di pubblico e critica

 Più di 7.600 persone sulla giostra della Compagnia Finzi Pasca
©Viviana Cangialosi

Più di 7.600 persone sulla giostra della Compagnia Finzi Pasca

©Viviana Cangialosi

 Più di 7.600 persone sulla giostra della Compagnia Finzi Pasca

Più di 7.600 persone sulla giostra della Compagnia Finzi Pasca

 Più di 7.600 persone sulla giostra della Compagnia Finzi Pasca

Più di 7.600 persone sulla giostra della Compagnia Finzi Pasca

 Più di 7.600 persone sulla giostra della Compagnia Finzi Pasca

Più di 7.600 persone sulla giostra della Compagnia Finzi Pasca

Si è concluso ieri, domenica 20 settembre, il giro di giostra della Compagnia Finzi Pasca in scena per 12 giorni al LAC di Lugano. Il nuovo format, dal titolo «Luna Park – come un giro di giostra», è stato ideato come risposta artistica al momento che stiamo vivendo, è stato accolto con entusiasmo di pubblico e critica. Oltre 7.600 spettatori, di cui 460 studenti e 1.130 bambini che hanno preso per mano i propri genitori conducendoli dal backstage al palco, attraverso una foresta di tubi composta da 418 metri di led, sotto una pioggia di circa 5 milioni di coriandoli d'argento, fino a scorgere una platea «immaginata» ricoperta da 1.250 metri quadri di tessuto argentato e illuminata con circa 300 lampadine interattive. Il percorso, ideato nel rispetto delle regole del distanziamento sociale, ha condotto per 12 giorni consecutivi il pubblico attraverso quegli spazi di uno spettacolo teatrale che sono solitamente inaccessibili: un mondo di luci, colori, specchi, musiche, elementi scenografici, dove gli spettatori hanno vissuto un'esperienza unica avvolta nella nostalgia e nel fascino di un'epoca sorprendente e spensierata.

«È stato emozionante vedere come ci hanno accolto pubblico e critica e nello stesso tempo è stata una grande sfida: far sognare e stupire la gente in soli 20 minuti non era così scontato», raccontano con entusiasmo i fondatori della Compagnia Daniele Finzi Pasca, Maria Bonzanigo, Hugo Gargiulo e Antonio Vergamini. «Ci auguriamo che questo sia un inizio di una nuova avventura per la compagnia, le cui tournée internazionali sono ferme da marzo, e che in questo momento di grandissima incertezza possa permettere alle persone di continuare a sognare».

«Fin da subito sono stato particolarmente felice di accogliere una proposta in linea con i tempi, che potesse riportare al LAC un pubblico numeroso in tutta sicurezza», afferma Michel Gagnon, direttore generale, aggiungendo: «I risultati raggiunti ci confermano che la formula ideata dalla Compagnia Finzi Pasca era valida. Per questo ringrazio nuovamente la Compagnia, così come il pubblico che ha risposto calorosamente a questo avvio di stagione».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Cultura & Società
  • 1

    Mara Maionchi positiva al coronavirus

    Pandemia

    La nota produttrice discografica sarebbe ricoverata in un ospedale di Milano e le sue condizioni non desterebbero preoccupazioni - Si teme un focolaio sul set del programma «Italia’s got Talent»

  • 2

    Tra gli antichissimi dipinti del nostro Medioevo

    Il decodificatore

    Irene Quadri ci racconta i capolavori della pittura muraria tra XI e XIII secolo - Un libro fresco di stampa per raccontare il ricco patrimonio artistico ancora visibile nel Cantone

  • 3
  • 4

    Venduti all’asta i manoscritti di Hitler

    Germania

    I tre acquirenti si sono aggiudicati i documenti del Fürher per la cifra complessiva di quasi 190 mila di euro - Il presidente delle organizzazioni ebraiche: «Ciò che è appartenuto a lui e alla sua epoca non deve avere alcun mercato»

  • 5

    Castelli di carta, ecco i vincitori

    Cultura

    La giuria ha premiato negli scorsi giorni nove adulti e quattro ragazzi che si sono distinti con i loro racconti al concorso letterario promosso dalla Biblioteca cantonale di Bellinzona

  • 1
  • 1